FANDOM


Thor Odinson
Thor1

The Mighty Thor

Nome: Thor Odinson
Alterego: Dio del Tuono
Aliases: Signore di Asgard Lord della Tempesta, il Potente Thor, il Tonante, l’Odinson, Figlio di Odino, Figlio di Jord, Figlio di Frigga, il Favorito di Odino, il Figlio di Tutta Asgard, l’Orgoglio di Asgard. Thor degli Aesir (Ása-Þórr), Thor il Comodo, Thor la Guida (Öku-Þórr). Vikingthor il Lanciatore, Figlio di Barbalunga, Nemico di Hrodr, Vehur, Hloriddi, Donar, Donner, Compagno di giochi di Hrungnir l'Infelice. Il Vendicatore Immortale, il Portatore della Tempesta, il Latore del Tuono, il Dorato Vendicatore, Colui che guida il Fulmine, il Portatore di Luce, Il più Grande Eroe Mitologico, il Dispensatore di Dolore. Imbecille. Il Biondo, Riccioli d’Oro. Siegfrid Sigmunderson; Donald Blake; Sigurd Jarl.
Parenti: Buri Tiwaz (bisonno) Bor Burison (nonno), Bestla (nonna), Vili Borson (zio), Ve Borson (zio), Gaea (madre), Frigga (madre adottiva), Odin Borson (padre), Loki Laufeyson (fratello adottivo e compagno), Balder Odinson (fratello), Tyr Odinson (fratello), Sif Heimdallsister (compagna e moglie) Trud Torunn Thordottier (figlia), Magni Thorson (figlio), Modi Thorson (figlio), Ullr Thorkison (figlio adottivo), Woden Thorson (figlio), Sleipnir Lokison (nipote adottivo), Fenrir Lokison (nipote adottivo), Jörmungandr Lokison (nipote adottivo), Hela Lokidottier (nipote adottiva), Forseti Balderson (nipote), Nathan (nipotino ignoto), Delling Magnison (nipotino), Billing Magnidottier (nipotina), Hnos Forsetidottier (nipotina), Haakon Ullrson (nipotino), Reidi Modidottier (nipotina), Gaman Modison (nipotino), Barn Modison (nipotino), Rida Modidottier (nipotina), Ohegindi Modison (nipotino), Svefn Modison (nipotino), Speki Modidottier(nipotina), Atli Wodendottier (nipotina), Ellisiv Wodendottier (nipotina), Frigg Wodendottier (nipotina).
Affiliazione: Dèi di Asgard, Avengers, Uncanny Avengers
Base: Asgard


Status:

Allineamento: Caotico buono
Identità: Pubblica
Cittadinanza: Asgardiano
Stato Civile: Promesso
Occupazione: Dio del Tuono, Principe di Asgard, Comandante di Asgard (Jarl), Lord Protettore di Midgard, Vendicatore.
Educazione: Precettori ad Asgard; Odino e Sigurd come maestri d’arme; Volstagg, Fandarall e Hogun come compagni più esperti.


Origini:

Origine: Divinità Aesir, per metà Elder-God
Universo: Earth-10888
Luogo di Nascita: Una grotta, dove adesso sorge la cittadina di Hammerfest (che vanta di essere la città più a nord del mondo) nella contea di Finnmark, regione Nord-Norge, Norvegia.
Data di Nascita: 1 agosto
Segno Zodiacale: Leone ascendente Pesci


Caratteristiche:

Sesso: Maschio
Altezza: 198 cm (6’ 6’’)
Peso: 291 kg (640 lb)
Occhi: Azzurri
Capelli: Biondi
Segni Particolari: Nasce a Midgard nel punto più gelido, ma nel giorno più caldo dell’anno. Nasce in una caverna nel luogo più oscuro, per generare più luce. Poi si capisce perché ama i contrasti.

 

Quali sogni ho sognato. Ero un uomo che sognava di essere un dio. Ero un dio che sognava di essere un uomo.
Ho conosciuto la passione. Ho conosciuto la separazione. Ho conosciuto le stelle.
Ho conosciuto il dolore e il fallimento.
Ho conosciuto la guerra. E la fine di tutte le cose.


Storia Modifica

Thor è il dio del Tuono della mitologia scandinava, figlio di Odino. Da sempre diviso tra Asgard, la terra degli dèi, e Midgard, quella degli uomini, è il principe dell'una e il protettore della seconda. Dal 2011, ha un Facebook.

NascitaModifica

Odino desidera un figlio che possa unificare i popoli dei Nove Mondi sotto un potere nuovo e superiore al proprio e curare le ferite della guerra tra gli Aesir e i Vanir. Si unisce così, al di fuori del matrimonio, alla Elder God Gaea (o Jord), spirito della Terra (Midgard). Thor nasce su Midgard, in Norvegia, in una caverna. Intorno al luogo natale sorgerà un villaggio che poi diventerà cittadina e prenderà il nome Hammerfest in onore del dio, nella contea di Finnmark, regione Nord Norge: la cittadina più a nord del mondo. Nasce a Midgard nel punto più gelido, ma nel giorno più caldo dell’anno. Nasce in una caverna nel luogo più oscuro, per generare più luce. Subito dopo la nascita, viene separato dalla Madre Gaea da Odino, che lo porta ad Asgard. Crescerà allevato da Odino e da Frigga, moglie di Odino, convinto che sia sua madre. Non sarà a conoscenza del suo legame spirituale con Midgard e della vera identità della madre per molto tempo.


InfanziaModifica

0-12 anni – dalle radici della storia umana al 793 a.C:

Baby Thor - Dakota Goyo

Thor a undici anni giura di uccidere tutti i giganti di ghiaccio. E' evidente che non sa cosa gli riserva la vita.

Quando anche Loki Laufeyson viene adottato dalla coppia reale, Thor crescerà con lui credendolo suo fratello. I due diventano inseparabili, nel bene e nel male delle vicende quotidiane. Anche se scelgono strade diverse per la loro formazione, crescono legati da affetto.

  • Thor e l'assassino:(cinque anni) un assassino ferocissimo viene condotto ad Asgard e imprigionato nelle segrete in una buca profonda. Thor, ancora molto piccolo, domanda perché e gli rispondono che ha ucciso innumerevoli persone. Ma Thor sa che anche suo padre uccide in battaglia e non capendo quale sia la differenza, vuole vedere l'assassino. Nelle segrete, per guardare nella buca oscura, ci scivola dentro. Si trova faccia a faccia con l'assassino. Rimangono a guardarsi tutta la notte e l'assassino non lo tocca mai, ma gli racconta nei dettagli che cosa ha fatto a quelli che ha ucciso nell'arco della sua vita, anche a bambini della sua età. Thor è così spaventato che non riesce nemmeno a parlare, ma ascolta tutto e ne resta traumatizzato. Da quel momento però conoscerà la differenza tra un guerriero, anche spietato, e un assassino. Ci metteranno cinque ore per trovarlo e tirarlo fuori da lì e il giorno dopo Thor assiste all'esecuzione dell'assassino per mano di Odino. Il ricordo degli occhi dell'assassino gli impediranno di dormire per giorni e gli incubi lo perseguiteranno per gli anni successivi dell'infanzia.

  • Thor e Mjolnir: (8 anni) Odino comincia i primi discorsi seri a Thor e a Loki riguardo il regno e il trono di Asgard. In quelle occasioni, Thor vede Mjolnir e fa a se stesso due promesse: la prima riguardo al fatto che ucciderà tutti i giganti di ghiaccio, la seconda che il martello portato da Loturr (vecchia incarnazione di Loki) dalle miniere dei nani, un giorno sarà suo. La seconda promessa la manterrà, la prima gli sarà impossibile per molte ragioni.

  • Thor e Loki contro il Troll: (10 anni) Una notte, Thor e Loki lasciano i loro letti e scoprono un troll che è riuscito a penetrare il palazzo reale dalle segrete. Rischiando la vita e lavorando in squadra, riescono a uccidere il troll da soli.

Thor comincia gli allenamenti marziali sotto la guida di suo padre e del maestro d'arme Sigurd e dei Tre Guerrieri che svolgono per lui il ruolo formale di padrini. Sotto la guida di Sigurd conosce Sif , una bambina Vanheim sorella di Heimdall; Balder, che diventa presto il suo migliore amico insieme a Sif e a Loki. Intorno al gruppetto bazzicano anche le streghe sorelle Amora e Lorelei, ma più in disparte.

  • Thor e Sif salvano un villaggio dai primi pirati vichinghi della costa. Si rivelano come dèi, per quanto giovani, e i vichinghi iniziano a organizzarsi strutturalmente nel nome di Thor, che di lì a un anno terrestre inizierà personalmente le razzie nell'anno 793 d.C. (12 anni)

  • Midgard Amara - I parte: Si lamenta con suo padre del fatto che Odino e gli dèi non facciano abbastanza per gli uomini. Odino gli fa capire che gli Aesir fanno già abbastanza, perfino troppo, e che se si sono ritirati a tempo debito da Midgard è perché è giusto così. Non riuscendo a capire il motivo di tanto distacco, Thor si reca nei pressi di un villaggio di Midgard devastato da una battaglia, nel tentativo di portare conforto. Una donna gli chiede di riportare in vita suo figlio, ma questo non rientra nel potere di Thor e non può aiutarla. La donna, devastata, gli sputa in viso. I guerrieri la minacciano, per quel gesto, ma Thor impone la clemenza per lei, dato il dolore che la scuote. Il giorno dopo, tuttavia, nel tentativo di guadagnarsi la sua benevolenza, i guerrieri del villaggio gli fanno trovare ai piedi del trono il corpo senza vita della donna blasfema. Thor, terrificato, fugge ad Asgard e cerca rifugio nell'abbraccio paterno, che si duole della sua esperienza con Midgard. (12 anni).

  • Loki si ingelosisce delle prime attenzioni di Thor per Sif e taglia i capelli della bambina.

  • Thor comincia a viaggiare con i pirati scandinavi, dapp.rima per gioco, poi il suo ruolo diventerà via via più importante.


AdolescenzaModifica

13-18 anni – dal 793 a.C al 1453 d.C:

Thorisaz2

Il rapporto d'amore e odio che li lega, caratterizzerà tutta la vita di Thor e Loki.

La fanciullezza è caratterizzata dallo stretto legame con Loki (fratello adottivo, in realtà figlio di Laufey), che stringerà le basi allora per il rapporto d’amore ambiguo, tormentato e feroce dell’età adulta. Dal legame di amicizia fortissimo che stringe con Sif e con Balder; dal rapporto protettivo e avventuroso che sviluppa con i Tre Guerrieri: Volstagg, Hogun e Fandarall.

  • Thor e Loki cominciano sui tredici anni ad approcciarsi sessualmente. Sembra un dettaglio che potevo risparmiare al pubblico ludibrio, ma per il loro rapporto è molto importante. Da lì in poi, non smetteranno.

  • Il Gigante di Ghiaccio Thrimr ruba Mjolnir dalla sala del trono di Odino. Indagando, Loki scopre che lo restituirà solo se gli verrà concessa in sposa Freya/Frigga, la moglie di Odino. Heimdall suggerisce a Thor e a Loki di vestirsi da Frigga e ancella e recarsi da Thrimr. I ragazzi si vestono uno da sposa e uno da ancella e si recano nel palazzo del Gigante di Ghiaccio. Poco prima del matrimonio, Thor si libera del travestimento e lo picchia col martello riportandolo indietro. Odino decide di incantare il martello Mjolnir in modo da renderlo sollevabile soltanto a chi ne è degno. Nessuno riesce a sollevarlo. Thor inizia il suo cammino di forza e nobiltà d'animo per essere in grado di sollevare l'arma.

  • Thor Sif e Balder

    Thor, Sif e Balder. Occhio.

    Thor diventa la divinità vichinga per eccellenza. Le sue scorribande tra i pirati del nord diventano sempre più abituali. Trascina con sé spesso Loki e Balder. Trascinerebbe anche Sif, ma meno, perché in questi anni lei è impegnata nell'addestramento con le Valchirie. Più spesso, va da solo.

  • Quando Sif fa ritorno definitivo dall'addestramento con le Valchirie, Thor e lei iniziano a flirtare. (16 anni) Le scorribande piratesche per questo motivo si diradano. È l'anno 1066.

  • Diventa protettore delle popolazioni del nord di Midgard e da esse viene venerato, tanto da essere riconosciuto e amato al pari di Odino e lo sarà fino all'avvento del Cristianesimo.

  • Midgard Amara - II parte:Durante le sue avventure a Midgard, nel salvare gli uomini dai Giganti di Ghiaccio, si intrattiene in battaglia per molte settimane, lasciando i suoi otto cavalli in custodia a un villaggio. Quando fa ritorno, ricoperto di sangue, scopre che gli esseri umani hanno divorato i suoi cavalli amatissimi. Si incazza di brutto con i midgardiani e si porta a casa Thialfi, il bambino sopravvissuto, figlio dello stronzo che ha mangiato i cavalli a Thor e che muore durante lo scontro.Thor, sotto lo sguardo divertito di Loki e Volstagg, riesce a catturare le due divinità caprine Digrinadenti e Dentiradi, i due fratelli invincibili e inseparabili. Catturandoli insieme riesce a piegarli e da quel momento diventeranno i suoi compagni di battaglia e traineranno il suo carro. Sono bestie tremende e bellissime. Thor le ama.

  • Primo attacco di Gorr. Thor viene catturato e torturato dopo una battaglia feroce. Viene salvato dalla fede dei suoi Vichinghi e dalla propria tempra.

  • Thor e Sif cominciano a flirtare in maniera più regolare. E appassionata. E amorevole.

  • Thor salva Sif dalla dea della morte.

  • Conquista finalmente Mjolnir.


GiovinezzaModifica

Chris hemsworth thor 610

Il Principe Thor crede che suo padre lo incoronerà da un momento all'altro. Invece sta per venire schiaffato di faccia in esilio. La storia di una vita.

19 – 26 anni – dal 1453 a.C al 2010 d.C:
  • Thor diventa Jarl, generale degli eserciti di Asgard. Comincia il suo ruolo di Lord Protettore di Asgard a tutti gli effetti e combatte i Giganti e i nemici che si avvicinano alla cittadella.

  • Con Loki e Thialfi, scontro con Utgard-Loki che li fa correre, mangiare, bere e sollevare gatti.

  • Frigga mette Thor alla prova chiedendo a Odino la sua vita all'insaputa del ragazzo e c'entra una mezza sfida tra Thor e Loki: Thor rinasce come Sigurd e insieme a Brunilde, appena declassata dalle Valchirie. Si fanno il poema dei Nibelunghi.

  • Una battaglia dopo l'altra, Thor diventa sempre più forte, come guerriero, come stratega e come erede al trono. Come tutti i giovani che si credono invincibili, diventa sempre più arrogante e sbruffone e si fa via via più incosciente, spesso mettendo in pericolo i suoi compagni. Odino è sempre più preoccupato e da tempo medita di dargli una lezione, ma è in certo sul da farsi. Le incomprensioni tra di loro diventano via via più evidenti.

  • Thor percorre la strada del Berserk in un momento di necessità. Il suo percorso è disordinato e rozzo, dovuto alla fretta con cui cerca di portarlo a termine perchè gli sia d'aiuto in battaglia. Nel farlo, perde la ragione, assumendo le caratteristiche di un leone rabido e fuori controllo. Odino è costretto a esiliarlo nella dimensione senza uscita. Si tratta di una conseguenza estrema, da cui non c'è ritorno. Per sua fortuna, Thor riesce a recuperare la sanità mentale prima della chiusura completa della dimensione e a fare ritorno. Porterà a termine in maniera completa il suo percorso di Berserkir solo durante il suo primo periodo di Regno in Oklahoma, grazie al potere dell'AllFather, costringendosi a ripercorrere e ad apprendere la strada Berserk per poter stare vicino a Sif.

  • Midgard Amara - III parte: Autoesilio forzato di Thor in Norvegia, dopo l'ennesimo scontro con il padre che lo accusa a torto e, una volta riconosciuta la sua innocenza, lo liquida con poche parole. Thor rimane a Midgard in un villaggio per diverso tempo, nonostante le suppliche di Balder che viene a chiamarlo per volere di Odino. Quando finalmente ritorna a salvare Asgard, scopre che nel frattempo la peste ha divorato il villaggio in Norvegia, uccidendo le persone a cui si era affezionato. Questo accentua in lui l'antica sensazione di distacco da Midgard e dagli uomini che ama.

  • Amora tenta una malia su Thor per avvicinarsi al trono di Asgard. Thor ci cascherebbe anche, ma Sif si accorge dell'inganno e interviene. Thor e Sif si fidanzano ufficialmente. Vengono promessi l'uno all'altra da Odino (che lo aveva già deciso preventivamente, quando Sif arriva ad Asgard con Heimdall. Ma non lo dice fino a questo momento. Anche se è felice che i piani vadano come lui ha previsto) e in quell'occasione Thor viene ufficialmente nominato suo erede sul trono di Asgard.

  • Cerimonia di incoronazione di Thor, durante la quale Odino è intenzionato a cedere il potere al figlio, anche se turbato dalla sua immaturità. Durante la cerimonia però, i Giganti di Ghiaccio attaccano Asgard (segretamente guidati da Loki). *Thor guida Sif, Loki e i Tre Guerrieri in una rappresaglia su Jotunheim e si scontrano con Laufey.

  • Odino esilia Thor.


Avengers Assemble!Modifica

2011Modifica

  • The-mighty-thor-20110426111109964-000

    Thor e Sif in love.

    Maggio -Thor, il film: Thor atterra di faccia a Puente Antiguo, in New Mexico. Viene prima investito e poi accolto dal gruppo di scienziati composto da Jane Foster, Erik Selvig e Darcy Lewis. Jane si prende una cotta e gli regala la maglia di Donald Blake, il suo ex; Erik è preoccupato per Jane: prima cerca di fare brutto a Thor, se mai dovesse illuderla e abbandonarla, poi si ubriacano insieme; Darcy gli apre un facebook. Thor cerca di recuperare Mjolnir dallo S.H.I.E.L.D, ma viene picchiato, perché con l'esilio ha perso la divinità. Loki, nel frattempo asceso al trono di Asgard, gli fa visita per dirgli che Odino è morto e che Frigga non vuole indietro il figlio maggiore. Così condannato alla mortalità e all'esilio eterno, Thor si rassegna ad avere toccato il fondo. La lezione di umiltà impartita da Odino raggiunge il suo apice quando Thor, umano e disarmato, affronta da solo il Distruttore e Loki, sacrificando se stesso al posto della popolazione di Puente Antiguo. Thor riottiene Mjolnir e il proprio potere divino, grazie all'atto di coraggio e generosità. Affronta Loki e ritorna ad Asgard in qualità di principe, distruggendo suo malgrado il ponte del Bifrost. Loki è disperso.

2012Modifica

  • Marzo - The Avengers: Seguendo Loki , fortunatamente sopravvissuto alla battaglia, Thor arriva su Midgard e fa la conoscenza di coloro che insieme a lui costituiranno il gruppo dei Vendicatori: IronMan, Capitan America , Occhio di Falco, la Vedova Nera , Bruce Banner. E con lo SHIELD nelle persone del direttore Nick Fury, Maria Hill e Phil Coulson . Insieme, pur con difficoltà, riescono a sconfiggere Loki e gli alieni Chitauri che si era trascinato dietro. Al termine della battaglia, Thor e Loki fanno ritorno ad Asgard.

  • Thor 2 - The Dark World (I parte): Jane Foster, Erik Selvig e Darcy Lewis trovano i primi segnali della Convergenza su Midgard, i primi passaggi temporali e indagano. L'elfo oscuro Malekith si sta muovendo per attaccare Asgard e quelli sono i primi segnali.

  • Loki viene esiliato su Midgard, in Norvegia. Thor lo visita regolarmente in qualità di ambasciatore, protettore e amante. Loki tenta di evadere poco dopo, venendo poi rinchiuso e sigillato direttamente ad Asgard nella prigione dell'Albero dopo un sommario processo da parte di Odino.

  • Luglio: Thor e Steve Rogers vanno in ambasciata da Namor, mentre sono in corso i progetti Avengers Quarter.

  • Agosto: Approfittando della costituzione degli Avengers, Thor promuove una delegazione ambasciatrice di Asgard a Midgard che vede Odino e un gruppo di Asgardiani (Balder, Sif, i Tre Guerrieri) rimanere ospiti della Stark Tower per un paio di mesi.

  • Ottobre: Thor porta Loki a Parigi per il suo compleanno, cercando di allentare la catena alla prigionia del fratello. Loki approfitta del momento, però, fuggendo a Jotunheim. Odino, tornato a casa con tutta la delegazione, allonana Thor da Asgard e lo esilia a tempo indeterminato insignendolo del titolo di Protettore di Midgard. Sif sceglie di lasciare Asgard e condividere l'esilio con lui. Etrambi risiedono alla Stark Tower, negli appartamenti che Tony mette a disposizione per Thor, ospitandolo nel momento di difficoltà e cementando l'amicizia tra loro e con Steve Rogers che vive a sua volta negli Avengers Quarter.

  • NovembreGli Avengers indagano su vari atti terroristici tra loro collegati che culminano nell'hacking della Mark. Le indagini, collegandosi agli episodi dei bot, sembrano condurre anche a Kingpin ma è solo un tramite. Solo più tardi, Steve tornerà a casa con una verità a forma di due gemelli mutanti.

  • Dicembre: A Natale, Thor rinnova la sua promessa d'amore a Sif , colpito dalla sua presenza a Midgard al suo fianco, essendo a conoscenza del fatto che la dea non ami particolarmente Midgard.

2013Modifica

  • Febbraio: Sif viene richiamata da Odino per andare in missione a Vanheim. Thor resta solo a Midgard e chiede aiuto al Dr. Strange per iniziare un percorso di crescita spirituale, trovando inutile crogiolarsi nell'esilio.

  • Marzo: durante il percorso con Strange all'interno del Sanctorum, Thor viene a conoscenza delle sue vere origini e incontra sua madre Gaea.

  • Insieme agli Avengers, a fine mese, dalla Stark Tower si trasferisce all'Avengers Mansion.

  • Scopre, insieme a Bruce Banner, che Betty è stata sostituita da un LMD e placa la collera di Hulk con una battaglia, trascinandolo in Alaska. Riesce a riportarlo alla ragione con l'aiuto di Strange.

  • Continua il suo percorso con Strange e passa molto tempo con sua madre Gaea che gli insegna e gli infonde il potere della terra e dei movimenti tellurici.

  • Aprile: Dopo la battaglia contro lo Zodiac, entrano negli Avengers Wanda Maximoff , la Scarlet Witch, e Pietro Maximoff, QuickSilver.

  • Tumblr mlonk4s1fs1s1hr0lo1 500

    Dopo il ritorno dal secondo esilio.

    Avengers Prime: Loki (Lady Loki) attacca Asgard in incognito con una falange di debosciati tratti dai Nove Regni e lanciati sulla cittadella come diversivo e guadagnandosi la fiducia di Frigga, l'unica dea rimasta sveglia da quando Odino è entrato in Odinsleep trascinando la corte con sé per via di un incantesimo Topini. Prima di addormentarsi, Odino manda i corvacci a richiamare Thor dall'esilio. Trovando la corte addormentata, Thor combatte i debosciati con l'aiuto di Capitan America e IronMan. A battaglia terminata, dopo avere riportato a Midgard i compagni, Thor vede aprirsi una voragine nella sala del trono di Asgard e riconosce la magia di Vanheim. Ci si getta all'interno in tempo per giungere in aiuto di Sif.

  • Rimane ospite forzato a Vanheim, dal momento che Speilhvit lo ficca nelle segrete oltraggiata dalla troppa aesiraggine di Thor e dal momento che gli chiede, senza contemplare un rifiuto, di donare la sua energia alla piccola Gullveig che è appena rinata. Ci rimane per sette settimane, sette giorni, sette ore, sette minuti e sette secondi. Quando esce è un pochino stanco. Ma pochino.

  • Torna ad Asgard e litiga con suo sorello. Suo sorello lo butta in un sacchetto magico dimensionale in cui intrappolarlo per un tempo indeterminato e lungo, ma Thor ci tira dentro anche ello. Nel buco discutono, litigano, si mordono, si tirano i capelli, trombano, parlano, limonano. Vengono fatti uscire da Odino, che si libera dall'incantesimo di Loki dal momento che essendo ello in un'altra dimensione ha indebolito gli incanti. Mentre Odino apre la prigione, Loki scappa. E, dice, ci rivederemo tra un po'.

  • Luglio: durante il suo primo ritorno a Midgard dopo questa simpatica parentesi, fa la conoscenza con Carol Danvers alias Ms Marvel, ultimo acquisto in casa Avengers.

  • Agosto: Sif torna ad Asgard presa per i capelli da Heimdall dal momento che non voleva abbandonare il suo percorso di ricerca a Vanheim che la stava un pochino sbarellando.

  • Settembre: Dormammu prende possesso di Strange e Thor, presente al Sanctorum in quel momento, lo tiene a bada fino all'arrivo del Team Magic.

2014Modifica

  • Thor-God-Thunder-13

    Thor contro Malekith durante l'assalto degli elfi oscuri ad Asgard

    Luglio: Thor the Dark World (II parte): Loki torna nella sua solita forma maschile, con alcune preziose informazioni che gli fanno da salvacondotto. Ha infatti scoperto dei movimenti di Malekith e torna per avvertire Asgard.

  • Loki è trattenuto da Odino nelle prigioni, mentre Thor e Sif sono inviati dall'Allfather a indagare sulla questione. Durante le indagini a Midgard vengono guidati dal gruppo di astrofisici di Jane Foster e Sif viene contaminata dall'eather. La sostanza che trasforma la materia in antimateria mette a rischio la vita della guerriera perché la sceglie come organismo ospite.

  • La situazione sarebbe già abbastanza compromessa, non fosse per il fatto che l'elfo oscuro Malekith marcia su Asgard per ottenere la gemma, deciso a sconfiggere gli Aesir e a utilizzare la convergenza per diventare il signore di tutti e nove i mondi grazie all'eather, scaricata a suo tempo da Bor proprio su Midgard. Asgard sostiene l'attacco degli Elfi Oscuri, ma nello scontro muore Frigga, che tenta di proteggere Sif, scatendando la collera di Odino e dei suoi figli.
  • Con l'aiuto dei tre guerrieri e di Heimdall, che restano comunque al fianco di Odino per proteggere Asgard, Thor insieme a Sif e Loki parte per tendere una trappola a Malekith e scontrarsi con lui lontano dalla città d'oro. Il loro piano funziona, anche se a caro prezzo. Nel salvare la vita di Thor, Loki perde (o meglio, finge di perdere) la propria per mano di Kurse, braccio destro di Malekith.

  • Col cuore gonfio di lutto, Thor e Sif giungono su Midgard, a Londra, dove grazie all'aiuto del gruppo di astrofisici di Jane Foster, concludono la battaglia contro Malekith. A terra, gli astrofisici vengono supportati da Capitan Bretagna (in quel momento Elizabeth Braddock, da suo fratello Brian Braddock e da Pete Wisdom. La situazione si conclude nel migliore dei modi per i Nove Mondi. Thor e Sif possono fare ritorno insieme a casa.

  • Devastatato dal lutto per la propria madre e per Loki, Thor ottiene da Odino la possibilità di tornare a occuparsi di Midgard così come di Asgard, dividendosi tra i due regni. Non si accorge però che non è suo padre Odino, quello sul trono, ma Loki. Prese le sembianze dell'Allfather, il fratello sopravvissuto siede alla faccia di tutti sul trono di Asgard, mandando Sif e Volstagg prima a consegnare l'eather e il tesseract al Collezionista, poi ancora Sif a recuperare l'incantatrice Lorelei in fuga a Midgard.

  • Odino, intrappolato da qualche parte, ha probabilmente finto di lasciarsi sconfiggere e sta andando a cercare di riportare indietro dalla morte la moglie Frigga, lasciando i figli ancora una volta a scontrarsi con le proprie ambizioni.

  • Ottobre - Primo attacco di Kang che ha sfruttato la Convergenza per piantare i semini del suo piano su Midgard.

2015Modifica

  • I ricordi di Wanda Maximoff a proposito dei figli che ha perso vengono risvegliati.

2016Modifica

  • Primavera: Hank Pym, scienziato, crea inavvertitamente Ultron; crea Vision (Vision origins); Vision aiuta gli Avengers a battere Ultron ed entra nel team;

2017Modifica

  • Wanda comincia a dare segni di squilibrio.

2018Modifica

-

Disassemble - Ragnarok, House of M, Civil WarModifica

2019Modifica

  • Mentre a Midgard sta avvenendo il Disassemble ad opera di Wanda Maximoff, Thor e Asgard rimangono completamente all'oscuro dell'evento. Nel resto dei Nove Mondi, infatti, sta avendo luogo il Ragnarok. In breve, Asgard e i Nove Regni vengono distrutti e Thor è costretto ad accelerare il processo di morte quando si accorge della presenza dei Celestiali. Sono queste creature, infatti, che tentano di innescare apocalissi fasulle nel regno degli dèi per trarre energia dai cicli di morte e rinascita di Asgard. Venuto a conoscenza di quelle catene spirituali Thor - con l'aiuto della testa di Loki - conquista l'Odin Force e mette fine al susseguirsi dei cicli una volta per tutte. Asgard e gli dèi vedono la loro fine.

  • Dal momento che è morto, non si cucca l'House of M.

2020Modifica

  • Asgard Coipel

    Asgard in Okhlaoma.

    Gennaio - Febbraio: Però torna nel bel mezzo della Civil War. Ah, il tempismo. Il ritorno è aiutato da una giovane mortale che è a capo del movimento di culto di Thor, che comincia a prendere piede dall'Avengers Assemble ed esplode nel massimo apice proprio quando Asagard scompare. Sono le preghiere per il ritorno dei fedeli, che recuperano lo spirito di Thor. Si scopre poi che nella giovane mortale dorme lo spirito della Valchiria Brunhilde, unica scampata al Ragnarok dal momento che si trovava su Midgard in quelle vesti. Dai primi di gennaio, periodo in cui Brunhilde si sveglia poco a poco e richiama Thor, trascorrono un paio di mesi burrascosi in cui, a per gli Avengers, si consuma House of M.

  • Febbraio: Thor ritorna dalla morte in qualità di AllFather e re di Asgard. La città degli dèi viene ricostruita in Oklahoma, e cominciano ad essere riportati alla vita gli asgardiani (Heimdall, Sif, i Tre Guerrieri). Sif rimane incinta di Thrud Thordottier.

  • Thor riporta in vita in massa tutti gli Asgardiani che mancavano all’appello: tra tutti, solo Odino e Loki non rispondono alla chiamata, entrambi impegnati in viaggi solitari. Lo sforzo lo fa cadere in Odinsleep. Sif mentre Thor non è disponibile parte per Nifelheim e compie il rituale per il Berserk;

  • Marzo: Thor accompagna Sif e Loki in un viaggio spirituale per Vanheim e gli altri regni; Balder reggente di Asgard;

2021Modifica

  • Marzo: Tornano dal viaggio sciamanico e trovano Odino, che riporta Asgard dove deve stare, cioè ad Asgard. Thor riprende il trono e Loki porta la nuova profezia sul Ragnarok che è molto profetica e la capisce solo lui. E Odino, ovviamente.

  • 21 marzo: nasce Trud Torunn Thordottier , che si spara un viaggio sciamanico subito col nonno. Tre ore per tre anni.

  • Matrimonio di Thor e Sif.

  • Thor interviene quando il mutante Bobby Drake si fonde con lo spirito del gigante di ghiaccio Ymir.


Dark ReignModifica

Uruz

God Of Thunder

Durante il tesissimo clima del Dark Reign, Asgard mantiene saldi i rapporti con gli ex Avengers adesso disgregati in fazioni di resistenza e si trova a dover instaurare un fronte contro la Latveria di Doom che è deciso a scoprire il segreto dell'immortalità divina.

2022Modifica

  • Gli asgardiani prevengono la collisione di un altro universo (Earth-3515, in cui Thor ha eretto una dittatura sui Nove Mondi). Odino riprende il ruolo di All-Father, mandando Thor e Sif nell’universo alternativo. Per Thor sarà un momento di grande difficoltà dovendo venire a patti con il suo ruolo di re e di divinità una volta per tutti, nei confronti di Asgard e di Midgard. L'esperienza gli costerà molto, ma gli impedirà di prendere una strada molto sbagliata che avrebbe potuto imboccare molto facilmente.

  • Dicembre: dall’altro universo, arriva infante (nasce) Magni Thorson ;

2023Modifica

  • Rientra nella formazione degli Avengers e ci rimarrà fino al 2028.

2025Modifica


Young Avengers & Children's CrusadeModifica

Con il formarsi del gruppo degli Young Avengers, nel 2024, si scoprirà molto orgoglioso dei giovani che prendono in mano l'eredità dei più potenti eroi della terra. In particolare del giovane Billy Kaplan, che inizia la sua carriera con il nome di Asgardian. L'anno successivo, sarà con grande partecipazione che assisterà al ritorno di Wanda, grazie proprio a quegli stessi fanciulli, che vanno fino in Latveria per riportarla tra i ranghi degli Avengers.


Uncanny Avengers & Immortus EventModifica

2028Modifica

  • Quattro anni dopo la Children's Crusade e il ritorno effettivo di Wanda Maximoff, il vecchio gruppo di supereroi si ricostituisce, aprendosi anche i mutanti dopo gli eventi di AvX. Nascono così gli Uncanny Avengers .

2043Modifica

  • Durante l'Immortus Event, Thor fa parte della squadra di eroi che parte alla ricerca di Steve Rogers, disperso in una dimensione ignota.

  • Intanto Sif e Karnilla ad Asgard e Brunhilde a Midgard sono occupate a tenere gli dèi lontani dalla battaglia di Immortus, per evitare che la nuova generazione dei bambini di Asgard si dissolva in una bolla di sapone, dato il viaggio temporale di Magni , Modi e Ullr proprio in quell'epoca.


Re di AsgardModifica

Quando ancora i suoi bambini sono piccoli, Thor diventa nuovamente Re di Asgard (II Odino) a tutti gli effetti e guiderà il regno al fianco di Sif. Odino cede al figlio l'Odin Force e il trono dopo avere compiuto con lui un percorso di istruzione preciso. Dopo di che, il vecchio Padre rimane a vivere ad Asgard in qualità di consigliere, ma più spesso si concede lunghi viaggi in solitaria (o con Frigga?) tipici del Viandante.

Quando i figli di Thor saranno già dei giovani adulti, Odino rivela dei dettagli a proposito delle profezie acquisite da lui e Loki millenni prima, quando Asgard era caduta su Midgard, che riguardano la propria morte e l'arrivo del Ragnarok.

5018Modifica

Data dell'iniziazione sciamanica di Ullr e Modi, con le conseguenze dell'Immortus Event.

5019Modifica

Secondo attacco di Gorr: il bastardo maledetto, durante una delle sue incursioni, uccide Torunn mentre si trovava fuori con Magni. Il giovane chiederà l'aiuto di Odino il Viandante e tornerà indietro nel tempo apposta per l'Immortus Event.

5020Modifica

Thor e Sif si mettono sulle tracce di Gorr. Battaglia finale tra Thor e Gorr che metterà fine ai progetti di genocidio divino del macellatore. Intanto, prima di ritornare definitivamente ad Asgard, Magni si reca nel regno dei morti con Forseti per liberare Torunn. La fine di Gorr e il percorso di Magni e Forseti che coincidono nel Wyrd, trovano compimento riportando in vita la ragazza.


Fear ItselfModifica

Qulacosa cambia il corso degli eventi e avvelena il cuore di Ullr, che diventa il Re Nero e Serpente di Asgard. L'unico modo per impedire all'inverno senza fine di abbatersi sui Nove Regni e di distruggerli è che Thor uccida il Serpente e muoia nello scontro. Thor è così costretto ad affrontare in una battaglia mortale il figlio dalla mente sconvolta.

Parallamente, Loki lavorerà per impedire la morte effettiva del figlio e del fratello, dal momento che si rende perfettamente conto che le profezie sul Ragnarok che lui stesso aveva portato dalla morte stanno venendo sovvertite e non è quella la strada del Wyrd.

Thor e Ullr si sconfiggono a vicenda, ma i loro spiriti vengono trattenuti in una dimensione limbica dalla quale verranno recuperati da Loki e Modi. Il tempo del Re Nero trova così compimento e Ullr viene liberato e può finalmente accedere all'ulimo stadio della propria divinità. quello di Ullr il Bianco.

Una volta portata la pace nei Nove Regni, Thor designa Ullr come proprio successore al trono di Asgard (III Odino) e inizia con lui lo stesso percorso di istruzione sull'Odin Force cui Odino aveva sottoposto a lui in precedenza. In seguito all'incoronazione di Ullr, prenderà il ruolo di Protettore di Asgard e si dedicherà all'arte bellica finchè la vita glielo concede.

Durante la battaglia però, o poco dopo, perde la vita Odino, così come egli stesso aveva profetizzato. Si reincarnerà immediatamente, però, dopo una gravidanza difficile, come Woden Thorson, figlio di Thor e Sif.



Ragnarok, il Crepuscolo degli DèiModifica

998594 522773691129427 1725875743 n

Thor e Jorgmundr "Giorgio" Lokison chiacchierano di eroismo ed epicità prima dello scontro fatale.

Allo scadere del tempo di tutti i Nove i Regni, giungerà effettivamente il Ragnarok e la fine di tutti i mondi, così come Odino e Loki avevano profetizzato e seguirà i canoni mitologici.

Thor troverà la morte nello scontro con Jorgmundr, figlio di Loki e Serpente di Midgard che per millenni ha atteso quel momento migliorando come guerriero nella forza e nel cuore. Thor è molto fiero di perdere la vita contro un simile avversario e di portarlo con sè.

Tra i pochissimi sopravvissuti al Crepiscolo degli Dèi ci sono Magni e Modi Thorson, i degni di Mjolnir, e Woden (che torna a essere l'Odino) che sale al trono di una nuova Asgard da ricostruire e ripopolare, all'alba di una neonata era per tutti i Nove Mondi. 

Thor rinascerà come triplice dea del tuono, stirpe di Woden, nelle persone di Atli, Ellisiv e Frigg Wodendottier. Sarà, in poche parole, di nuovo figlio di suo padre. Quel che si dice spezzare gli schemi.






Poteri e abilità Modifica

PoteriModifica

Come tutte gli asgardiani, Thor possiede longevità, metabolismo, forza, resistenza e velocità (arriva alla velocità della luce) superumana; ma anche i sensi sono estremamente fini, in particolare vista e udito. I suoi tessuti sono circa tre volte più densi di quelli di un essere umano. Per via della sua nascita più unica che rara, per via della sua ascendenza di Elder God, queste capacità sono più sviluppate. La nascita di Thor infatti risale a quando Odino, Padre di Tutti e re di Asgard, domandò alla Dea Madre di Midgard, Jord, di “dargli un erede i cui poteri superassero quelli della stessa Asgard” perché potesse in futuro contrastare e sconfiggere gli dèi Celestiali.

  • Tumblr mnkmz7oOfm1ssbvrpo1 500

    E lo chiamavano il Tonante. E continuavano a chiamarlo il Tonante.

    Manipolazione energetica: è in grado di manipolare e sintetizzare energia da se stesso, che emana in forma di elettricità;

  • Agenti atmosferici: in quanto dio del Tuono è in grado di generare tuoni e fulmini e di utilizzarli come arma; di richiamare la tempesta (in forma di pioggia, vento e tutto quanto correlato) così come calmarla e portare il sereno. Mjolnir potenzia questa abilità fungendo da catalizzatore.

  • Controllo della Terra: dopo avere scoperto di essere figlio di Jord (Gaea) e dopo essere entrato in contatto con lei, Thor acquisisce dalla madre il controllo sulla terra, sarà in grado di produrre e controllare terremoti oltre la scala Richter, frane, smottamenti e valanghe.

  • Magia: ne è un portatore sano. Non è un mago, né uno sciamano e non è in grado di esercitarla. Tuttavia ne è imbevuto in qualità di figlio di Odino e può percepirla negli altri e nei manufatti, può influenzarla in modi e tempistiche che non dipendono dalla sua volontà. Per lo stesso motivo è più resistente di altri agli influssi magici, anche se non completamente immune. Abilità incrementata da Mjolnir.

  • Resistenza mentale: non è immune al controllo mentale o agli attacchi psichici, ma la sua resistenza a essi è più elevata della media. Abilità incrementata da Mjolnir.

  • Fisiologia ibrida di Asgardiano e Elder God: è invulnerabile ai poteri delle esplosioni energetiche, agli impatti di grossi pesi, alle cadute da grandi altezze. È considerato l’asgardiano fisicamente più forte e resistente.

  • Autosufficienza vitale: è in grado di resistere in condizioni estreme (ad esempio nello Spazio) senza necessitare di aria, acqua, cibo e sonno. Anche se non è che gli piaccia. Anche se percepisce e soffre il dolore inflitto, se ferito, è in grado di rigenerarsi nel tempo.

AbilitàModifica

  • Thor è stato addestrato al combattimento corpo a corpo (armato e a mano nuda) e a cavallo dai migliori guerrieri di Asgard, tra cui Odino stesso.

  • È in grado di utilizzare efficacemente diverse armi:

    • Esperto di scherma nell’uso della spada a doppia lama e dello spadone;
    • Esperto di scherma nell’uso dell’ascia da combattimento;
    • Valido con arco e coltelli da lancio;
    • Molto esperto con il martello da guerra.
    • Stratega;
  • Volontà indomabile: possiede una tale forza di volontà da farlo “miracolare” in situazioni altrimenti disperate. E’ una volontà così potente che è l’unica persona che sia mai riuscita a far cambiare idea all’Allfather Odino.

  • Ma3

    Nuove lingue e verbi irregolari.

    All-Tongue: quando Thor si esprime nella lingua divina, la All-Tongue, chiunque lo stia ascoltando può sentirlo e rispondergli nella propria lingua madre.

  • Multilingua: può apprendere i diversi linguaggi in tempi molto brevi e conosce le lingue più importanti dei Nove Reami.

  • Volo: abilità concessa solo grazie a Mjolnir;

  • Life-force (God-force): uno stato divino raggiunto il quale Thor diventerebbe il più potente essere vivente dell’universo, indipendentemente dal reame in cui agisce. Rappresenta il grado di onnipotenza  di Thor come Allfather. La Life-force è la chiave per Thor per usare il God Blast, un attacco che racchiude in sé tutto il potere del dio del tuono. Può raggiungere questo stato in maniera stabile in qualità di Allfather. Ma, al di fuori di quell’immenso traguardo, può raggiungerlo in determinati momenti di crisi grazie alla ferrea volontà di cui dispone, e sfolgorarne per un solo istante in cui mettere a segno il colpo. Poi resta stremato, in questi casi.

DebolezzeModifica

  • Ma6

    L'amato fratello.

    Impulsivo e viscerale per natura, spesso sconta sulla pelle le conseguenze di azioni poco ponderate.

  • Possiede un cuore nobile (pieno di fiducia e amore per il prossimo e per tutti i rami di Yggdrasil chi più chi meno) prima caratteristica necessaria – ma non unica – per impugnare Mjolnir. Purtroppo il rovescio della medaglia è che troppa fiducia spesso può essere mal riposta.

  • Soprattutto quando il tuo amato fratello è Loki.

  • In accordo con la tradizione nordica (e soprattutto vichinga) Thor è un dio dell’oralità. Non ama leggere e scrivere (comunque ne è capace, sì), preferisce il contatto diretto con le persone e con le loro storie. A volte, se emotivamente troppo coinvolto, si dimostra un oratore meno bravo di quanto vorrebbe.

  • Loki.

Attrezzatura Modifica

ArmiModifica


MjolnirModifica

Tumblr mmfqveVemV1sotybdo4 250

Mjolnir. C'è chi ce l'ha più grosso di altri.

Martello da guerra asgardiano di Uru, metallo celeste. Il martello venne infatti forgiato dal cuore di una stella morente dai nani e poi benedetto da Odino con incanti potenti. Forse ha il manico un po’ corto rispetto agli altri martelli da guerra, ma a Thor piace lo stesso. Viene portato da Lodurr (antica incarnazione di Loki) per scommessa dalle caverne dei nani come dono a Odino e tenuto nella sala del tesoro, fino a quando Thor non ci metterà gli occhi sopra. Più di un mero oggetto, sembra possedere un lume di volontà e anima proprio, come se si trattasse di metallo vivente, tanto che a volte ci si riferisce a Mjolnir con dei pronomi personali come “lui” o “colui che”.

  • Potenziamento: accresce le abilità di Thor, soprattutto quelle legate al lato mistico permettendogli di controllare o interferire con energie di tipo magico; catalizza il potere divino di Thor legato agli agenti atmosferici e alla terra e incanala il potere di attacco del dio e la sua proiezione energetica.

  • Capacità di assorbire incantesimi a propria discrezione;

  • Resistenza: il metallo Uru è resistente quanto il metallo midgariano Adamantio o l’olimpico Adamantine e gli incantesimi che Odino vi ha posto lo rendono praticamente infrangibile. Tanto per dare un’idea, lo si descrive familiarmente come “colui che distrugge le montagne”.

  • Capacità di assorbire energie semplici e complesse; di controllo delle principali energie dell’universo, tra le quali lo spettro magnetico e la forza di gravità. A Mjolnir fottesega della gravità.

  • Abat-jour: Tra le emanazioni di energia c’è anche quella di generare luce.

  • I-phone: può essere utilizzato per inviare e ricevere messaggi psichici attraverso i Nove Reami.

  • Incanto del Valoroso: si tratta di un incantesimo di Odino di cui l’arma è permeata che impedisce che essa possa cadere nelle mani di chiunque. Mjolnir non può infatti essere sollevato se non da chi ne è degno (una combinazione di forza fisica, spirituale e animica; di volontà ferrea e di nobiltà di cuore che impedisce a chi possiede queste caratteristiche di utilizzare l’arma secondo fini egoistici). In aggiunta a queste possibilità che permettono a Mjolnir di essere sollevato dai “Valorosi” (come lo stesso Odino e, in futuro, i figli di Thor Magni e Modi), il martello sceglie coscientemente un unico possessore (Thor) da cui ritorna e al quale è legato a meno che egli non smetta di esserne degno.

  • Mortale coi Morti: il gioco di parole indica che la combinazione di metallo stellare Uru con i poteri vitali degli incanti di Odino rendono l’arma letale contro i morti viventi e in generale le forze dell’Oltretomba.

  • Psicopompo: Mjolnir è in grado di richiamare le anime dalla morte.

Combinando il proprio potere a quello del dio del tuono, è in grado di produrre più attacchi energetici:

  • Assorbimento e reindirizzamento di energie: può assorbire un’energia che arriva e restituirla al mittente o deviarla nel punto desiderato.

  • Barriere: estensione della tecnica precendente, l’energia viene incanalata in un piano utilizzabile come scudo o barriera.

  • AntiForce: un colpo che annichilisce non per potenza, ma per mancanza di tale: produce infatti un campo di antimateria che annulla la vita intorno al raggio di emissione. Brucia molte energie di Thor e gli è necessaria grande concentrazione.

  • God Blast: un attacco che racchiude in sé tutto il potere del dio del tuono incanalato in Mjolnir che annichilisce, tanto da mettere sotto shock l’esistenza di un pianeta. Attacco molto particolare dal momento che Thor deve trovarsi nello stato della Life-Force per metterlo a segno, anche per un unico, solo momento.

EquipaggiamentoModifica

Megingjord

Cintura incantata della forza che appartiene a Thor. Si tratta di un regalo di sua madre Jord e ha la funzione di potenziare la già leggendaria forza del dio. Quando Thor non la usa, essa viene conservata nella stanza del tesoro di Odino e gli viene portata dalle Valchirie in caso di necessità.

Il carroModifica

Possiede un carro da guerra d'oro con cui si reca in battaglia. Il carro è trainato dalle due divinità caprine Digrignadenti e Dentiradi.

Digrignadenti e DentiradiModifica

1905064-toothgrinder and toothgnasher2 super

Digrignadenti e Dentiradi

Digrignadenti e Dentiradi (Tanngnjóstr e Tanngrisnir)sono una coppia di dèi caprini che trainano il carro di Thor. Fratelli maschi sono di stazza decisamente più grande di quella di comuni capre, hanno occhi di felino e denti appuntiti con cui sbranano i nemici. Orgogliosi quanto il dio del tuono hanno lottato duramente per conservare la libertà quando un Thor ancora adolescente ha deciso di averle per sé (su consiglio di Loki). La leggenda sostiene che una non avrebbe mai chinato il capo cornuto se il fratello fosse stato libero e per questo era impossibile catturarle e cimentarsi nell’impresa poteva risultare fatale. Thor trovò il modo di catturarle dopo strenui tentativi riuscendo a infilare il giogo a entrambi i fratelli nello stesso momento. Sconfitti insieme, accettarono la sottomissione a Thor. Thor può ucciderli e cibarsi delle loro carni una volta a notte, se necessario. Raccogliendo le ossa di questi animali divini nelle rispettive pelli e consacrandole con Mjolnir, al mattino può richiamarle alla vita. Le ama moltissimo.

Avengers IdentiticardModifica

Avengers Identicard e dispositivi d'identificazione S.H.I.E.L.D.; Il guaio è che spesso se li dimentica a casa, ad Asgard, tipo se li tiene in tasca o infilati da qualche parte. Deve ricordarsi di tenerle all'Avengers Mansion, purtroppo però è un casino perché li trova abbastanza inutili. Insomma, lo sanno chi è, non c'è bisogno di un cartiglio.

Alias Modifica

Nel corso della sua esistenza divina, Thor ha preso per un motivo o per l'altro alcune identità umane, per confondersi tra i mortali, all'occorrenza, oppure costretto da cause di forza maggiore. Tre le eventuali:


Siegfrid SigmundersonModifica

Nome: Siegfrid Sigmunderson
Alias: Sigfrido dei Nibelunghi, Sigurd; Thor.
Parenti: Sigmunder (padre postumo); Hjordis (madre);
Affiliazione: Eroe di Midgard
Base: Midgard
Allineamento: Caotico Buono Occupazione: Principe, Avventuriero, Guerriero.
Educazione: alla corte di Reginn
Segno zodiacale: Leone ascendente (wp)
Luogo di Nascita: Germania, corte burgunda
Data di nascita: 1 agosto 1200 (nel 1200 viene scritto il poema dei Nibelunghi. Ma teniamo conto dell’ambientazione o del periodo di scrittura? Vediamo.)
Anni: 19 (nel caso, alla fine della storia, nel 1220 verrebbe tutta scritta e redatta. Dato che il tempo è diverso per gli dèi (anche solo in questo caso, senza cercare corrispondenze matematiche) fa in tempo a nascere e crescere a Midgard.)
Altezza: 175 cm (5’ 9’’)
Peso: 68 kg (150 lb)(sono l’altezza e il peso di Donald Blake, l’unica forma umana avuta da Thor. Forse per Siegfrid è un po’ poco, vediamo. Intanto annoto.)
Occhi: Azzurri
Capelli: Biondi
Segni particolari: \
Origine: Divinità Aesir in forma umana
Bio: Quella di Sigfrido. Da rivedere e giocare.


Donald BlakeModifica

Nome: Donald Blake
Alias: Thor.
Parenti: /
Affiliazione: Ricercatori scientifici
Educazione: Conoscenza di Midgard e della propria copertura presso gli astrofisici Jane Foster e Erik Selvig, e la tirocinante Darcy Lewis in New Mexico, nella cittadina di Puente Antiguo, dove Jane sta conducendo i suoi studi. In seguito entrerà in contatto con lo S.H.I.E.L.D nella persona dell’agente Phil Coulson.
Segno zodiacale: Leone ascendente Pesci
Base: Midgard
Allineamento: Caotico Buono Occupazione: Il finto Astrifisico.
Luogo di Nascita: New York
Data di nascita: 1 agosto 1977
Anni: 36 (La vera età del vero Donald Blake)
Altezza: 198 cm (6’ 6’’)
Peso: 291 kg (640 lb)
Occhi: Azzurri
Capelli: Biondi

Segni particolari: 

Donald Blake è un’identità fittizia messa insieme in fretta e furia come copertura per Thor. Si tratta di un mosaico cucito inizialmente senza cognizione di causa, affastellandolo in situazioni di emergenza e poi catalogato dallo Shiled e ricostruito con più cura per coprire nei propri archivi gli eventi relativi alla caduta di Thor a Puente Antiguo. L’identità Donald Blake prende il nome dall’ex fidanzato di Jane Foster che lavorava insieme a lei e a Erik Selvig a Puente Antiguo, prima di lasciare lei e il progetto, allontanandosi per ragioni non specificate. Thor ne prende il nome casualmente, quando Jane gli fa dono degli abiti che Donald Blake aveva abbandonato sul luogo delle ricerche e sulla maglia spicca ancora la targa con il nome del proprietario.Vestire i panni di un’identità, oltre che il nome, ha un elevato significato simbolico. Per mantenerlo, si è deciso di far coincidere la data di nascita di Thor e quella dell’umano Donald Blake. Anche se non si sono mai visti, in questo universo, in qualche modo si mantiene un legame tra i due individui che magari può tornare buono in seguito.In seguito, quando Thor fa irruzione alla base S.H.I.E.L.D. per recuperare Mjolnir e viene preso in consegna da Phil Coulson, Erik Selvig riesce a sottrarlo alla detenzione fornendo i dati di Blake e le motivazioni della sua presenza in New Mexico. Coulson aggiunge dei particolari dopo avere visto Thor combattere, immaginando di trattasse di un militare date le tecniche di lotta. In seguito, dopo avere fatto la conoscenza con Thor e averne compreso la reale natura, le informazioni affastellate verranno redatte dallo S.H.I.E.L.D in un’identità completa e archiviata come alias del dio del tuono. Questa di seguito è il risultato finale del lavoro dello S.H.I.E.L.D. Origine: Divinità Aesir in forma umana.

Origine: Divinità Aesir che finge di essere umano.

Bio: Di origini norvegesi da parte di madre, nasce a New York negli Stati Uniti dove cresce e inizia la sua formazione studiando fisica all’università. Studia e si applica conseguendo ottimi risultati cercando costantemente un’approvazione paterna che non otterrà mai (cosa che ha in comune con lo stesso Thor nei confronti di Odino, e con il Donald Blake dell’Earth-616). All’università si laurea e inizia a lavorare come ricercatore e conosce la più giovane collega di studi Jane Foster e imbastisce con lei la base di una relazione sentimentale. Lavora però spostandosi molto in tutti gli Stati Uniti, esercitando anche presso la NASA, o in Nevada per l’Area 51 e strutture militari. Completa un addestramento e affianca più volte squadre di militari in brevi missioni in Medio ed Estremo Oriente a scopi di ricerca (da background comune, il vero Donald Blake potrebbe essersi imbattuto in quei luoghi nella Confraternita dei Dieci Anelli che si contrappone a Tony Stark e potrebbe tornare utile). La relazione con Jane non è stabile per via della sua scarsa presenza, ma appena lei termina i propri studi, si impegna con la dottoressa Foster in una ricerca astrofisica a proposito del Ponte di Einstein-Rosen (o cunicolo spazio-temporale) che lei ritiene di avere provato scientificamente. Se il vero Donald si allontana dal progetto in questo momento, nella ricostruzione dello S.H.I.E.L.D il dottor Bake continua le ricerche a fianco del suo team e si mette nei guai con la legge cercando di recuperare il materiale delle ricerche e un curioso manufatto caduto dal cielo sottratti a Jane Foster da Phil Coulson e dai suoi uomini. Verrà poi rilasciato, nonostante la rissa scatenata alla base provvisoria, in seguito all’intervento del collega Erik Selvig che fornirà i suoi dati a Coulson garantendo per Blake. L’età apparente della forma umana di Thor si aggira intorno ai 26 anni, mentre l’età effettiva dell’autentico astrofisico che gli fa da prestanome è di 36 anni. Fingeremo che Donald Blake li porti molto bene.


Sigurd JarlModifica

Nome: Sigurd Jarl
Alias:Thor.
Parenti: /
Affiliazione: Normalissimi Midgardiani.
Base: Midgard
Allineamento: Caotico Buono Occupazione: Studente ed educatore ACEI (Association of Childhood Education International)
Educazione: Sta completando i suoi studi di pedagogia a New York, dall’università di Oslo, Norvegia. Impara che li serve una Carta Verde.
Segno zodiacale: Leone ascendente Pesci
Luogo di Nascita: Hammerfest, contea di Finnmark, regione Nord-Norge, Norvegia. Si tratta del luogo dove è davvero nato Thor da sua madre Jord.
Data di nascita: 1 agosto 1986
Anni: 26 (nel 2013, ovvero quando prende l'identità di Sigurd. E' più o meno l'età che Thor dimostra tradotta in anni midgardiani)
Altezza: 198 cm (6’ 6’’)
Peso:(640 lb) – 97 kg sulla C.I)
Occhi: Azzurri
Capelli: Biondi
Segni particolari: Il nome Sigurd (che ritornò più o meno casualmente anche nella forma "Sigfried", Thor lo sceglie in onore del proprio maestro d'arme quando era ragazzino. Sigurd il mastro d'arme adesso ha appeso la spada da insegnante al chiodo, decidendo che ne ha abbastanza di ragazzini e ha aperto una taverna dentro le mura di Asgard.
Origine: Divinità Aesir che finge di essere umano.

Bio: Nato nella cittadina di Hammerfest, si trasferisce a Oslo per studiare pedagogia all’università della capitale norvegese. Sta completando i suoi studi con un tirocinio pratico presso l’associazione Educatori Senza Frontiere, scegliendo come destinazione New York per lavorare in una delle sedi dell’ACEI. Lavora a contatto con bambini, ragazzi e adolescenti delle fasce più disagiate.

Altro Modifica

Animale SpiritoModifica

Risponde alla domanda “Se Thor fosse un animale, che bestia sarebbe?” ma non solo. Avendo condotto in passato un addestramento per lo stato del Berserk - molto rozzo in gioventù, poi raffinato durante il primo periodo in cui ha regnato con l'Odin Force, per poter essere d'aiuto a Lady Sif - è entrato in comuncazione profonda con la sua parte animale. Non può prenderne le forme arbitrariamente, come farebbe uno sciamano, ma può accedere all'energia animica e animale durante la battaglia. Nel caso di Thor, l'animale è il leone. Purtroppo, è anche Simba. La sua forma Berserkir completa è un leone dorato fatto di Uru. Una cosa che più tamarra non si può.

ReferenceModifica

I prestavolto per Thor sono Dakota Goyo per quanto riguarda la sua infanzia e Chris Hemsworth per quanto riguarda tutto il resto. Tutto.

Chris Hemsworh è anche il prestafaccia per Siegfried Sigmunderson. Le immagini sono già ampiamente sparse per la scheda.


Altri UniversiModifica

  • Earth-10812: E' il nuovo re di Asgard, dopo la morte dei sovrani. Mentre lui combatteva a Muspellehim contro Surtur, Loki faceva crollare la cima dell'albero del mondo perdendo la vita. La cittadella viene ricostruita in Okhlahoma e Thor riporta indietro il fratello nella persona dell'adorabile Kid Loki. Nel frattempo giungono da Vanheim la delegazione della bella Sybil e di suo fratello Dreyrog; da Midgard quella degli Avengers che si sono visti piombare degli dèi in casa e sono convinti si tratti di alieni. Lui e Sybil potrebbero avranno una bambina, Torunn.

  • Earth-12108: Odino riesce nel piano che non gli è riuscito nell'universo canonico. Ovvero fare il bravo padre e crescere due re, mettendo Thor sul trono di Asgard e Loki su quello di Jothunheim. I due instaurano un rapporto paritario raffrontandosi da re a re. Thor è sposato con Amora e ha un figlio, Magni. Sip è il suo scudiero amante. Forse c'è una threesome con Amora, ma non ho capito.

  • Earth-88108: Asgard ha perso la guerra con Vanheim prima e con Jotunheim dopo, ed è un regno minuscolo. Vanheim si contrappone a Jotunheim. Laufey, vincitore della guerra con Asgard, ha portato via il figlio di Odino, Thor e lo ha cresciuto accanto alla figlia Loki. Thor e Loki sono sposati e regnano insieme sul trono di Jotunheim. Avranno un figlio, Ullr che si sposerà con l'erede dei Vanir, Modir, figlia dei sovrani Vanir Dreyrog e Sybil.

TriviaModifica

  • Sulla scala Kinsey è un 2. Non ha mai avuto grandi esperienze con altri uomini, tuttavia, fatta la debita, grossa eccezione per Loki.
  • Team Botte.
  • Nella Classificazione Asgardiana è una Cotoletta.
  • Nella Classificazione Suprema è un Imbecille.
  • A Hogwarts sarebbe Grifondoro. Non un Grifondoro. Il Grifondoro. Godric.
  • A Westeros sarebbe un Lannister. Un Jamie Lannister. Speriamo che non gli taglino la mano per davvero in Thor 2.
  • Il suo corrispettivo animale è un leone. Probabilmente Simba.
  • Il suo film preferito è Mamma Mia;
  • Adora le pop tarts e il cappuccino.

Power Grid Modifica

Insanity Ratings
Intelligenza
  2
Forza
  7
Velocità
  7
Resistenza
  6
Proiez. energ.
  6
Abilità combattive
  4